martedì 9 febbraio 2010

Instructables, la mecca del Fai Da Te

Alzi la mano chi da piccolo non ha provato almeno una volta a costruirsi qualcosa. Scommetto che le mani alzate sono davvero poche. E ora alzi la mano chi non ha mai pensato "se solo sapessi fare o costruire o riparare quella cosa". Anche qui le mani alzate sono poche. Ebbene oltreoceano é pratica abbastanza diffusa.
La chiamano DIY, acronimo di Do It Yourself, ossia fallo da solo. Riparare un qualcosa, riutilizzare qualcosa di vecchio, modificare un aggeggio qualsiasi, inventarsi qualcosa di nuovo, magari partendoda accozzaglie di cose a caso. E poi molti mettono in rete ciò che hanno fatto e, soprattutto, come lo hanno fatto. E la cosa é talmente diffusa che sono nati siti specializzati in raccogliere queste guide. Uno dei più ricchi é Instructables. In questo sito é possibile trovare le istruzioni per fare le cose più disparate. Dalla creazione di circuiti elettronici a quella di oggetti di artigianato, dalla modifiche di periferiche per pc a consigli su come essere più ecologici. Il tutto inserito in comode categorie.
Tramite l'iscrizione é poi possibile ottenere pratici file pdf personalizzati della guida in questione, ricevere una comoda newsletter settimanale con le creazioni più interessanti e, soprattutto, inserire le proprie guide.
Insomma un mondo di cose a portata di mano e, spessissimo, di portafoglio. Unica pecca? Il tutto é in inglese, il che può essere uno scoglio per alcuni, ma chi lo sa che qualcuno non raccolga l'idea.
Spiegare cosa ci si può trovare é un argomento enormemente vasto. Fateci un giro, o provate a cercarvi quel che vi viene in mente (in inglese ovviamente). Occhio a non perdervici! ;)

Technorati Tags: , , , , ,