venerdì 8 maggio 2009

Trenitalia: E la tutela dei consumatori?

Che strana azienda Trenitalia. A farsi propaganda sono molto bravi, con le pubblicità ce la sanno e tanto. Ma a efficienza?
Chiunque prenda il treno si rende conto che il sistema non funziona. I treni difficilmente sono in orario, spesso sono sporchi, i malfunzionamenti sono all'ordine del giorno. Ogni tanto si parla di invasioni di pulci, zecche, scorpioni e altri parassiti, e per Trenitalia è sempre colpa di qualcun'altro. Mi chiedo come facciano ad andare avanti con questo passo. Alcuni esempi? Prendiamo la celeberrima Alta Velocità. Nonostante il costo e le decantate proprietà riesce spesso ad arrivare in ritardo e a creare disagi su tutte le linee limitrofe. Sfido poi chi non trova porte rotte su un treno. I bagni sono celeberrimi per i maleodori e per i malfunzionamenti, mi è capitato di trovare un unico bagno aperto e funzionante (anche se senz'acqua) su di un treno.
Faccio il pendolare da 6 anni ormai e sempre più mi rendo conto che oltre a dover fare l'abitudine ai vari problemi, bisogna anche sempre aspettarsi di prenderselo nel di dietro, mai di avere qualcosa a nostro vantaggio. La vecchia Intercity Pass Liguria, voluta fermamente dalla Regione Liguria come rimborso dei disservizi, è passata da 95 a 150 € l'anno ed è limitata alla sola tratta dell'abbonamento a cui deve essere collegata. Spesso nelle stazioni gli sportelli aperti sono molto meno di quelli disponibili (a Genova Brignole sono al massimo 4 o 5 nei momenti di maggiore calca, sulla decina di una volta). Come se non bastasse ora alcuni sono riservati ai possessori di Cartatreno Executive, 2 persone in 15 minuti su 20 in coda. Finiti i problemi in biglietteria (questi sono solo alcuni di quelli che mi sono successi), sul binario scopri che gli Intercity stanno diventando fantomatici Eurostar City. E scopri pure che non sono nientaltro che i vagoni Intercity senza scompartimenti (quelli con le meravigliose prese e il cartello che indica la velocità fisso a 0 Km/h), fanno le stesse identiche fermate di prima, ma costa molto di più il supplemento (da Genova Brignole a La Spezia Centrale 6,60 € invece di 4,10). Ho anche scoperto che alcuni di questi tipi di vagoni viaggiano ancora come Intercity Plus (nonostante la scritta Eurostar City sul fianco), mi chiedo allora il motivo dell'aumento del supplemento. Alcuni treni locali ogni tanto vengono ridotti di percorso, spesso al limite dell'orario pendolari. I ritardi aumentano di 5 minuti ogni 5 minuti, sempre più o meno quando deve arrivare il treno, con le scuse più improbabili.
Le risposte di Ritarditalia? Simpatici articoli che decantano la nuova alta velocità (fatta per il 10 % dei viaggiatori creando disagi al 90%), che si incensano del fatto che il 10% dei treni ha avuto meno di 15 minuti di ritardo (addirittura il 0,03% in meno del giorno prima!!!) o che hanno speso migliaia di euro per un solvente particolare destinato a pulire un treno da un graffito (è fatto d'oro???). Oppure aumenti dei biglietti e scuse senza soluzioni.
Difficilmente trovo viaggiatori contenti del servizio di Trenitalia, spesso dipendenti da essa per andare al lavoro, all'università o a scuola e quindi indissolubilmente obbligati a usare i treni. D'altronde spesso prendere l'auto o lo scooter è molto più costoso, senza contare il fatto che ovunque si cerca di incentivare il trasporto pubblico per ridurre i consumi e l'inquinamento.
Le possibili vie d'uscita sono secondo me due: o il sistema collassa, il tutto verrà messo in vendita, grandi compratori si faranno avanti e si taglieranno i fondi a ricerca etc per fare manovre finanziarie per salvarla temporaneamente, oppure i viaggiatori fanno un casino tale, fatto da disobbedienza civile (non si paga più nulla, anche perchè se vado al supermercato non pago quello che non mi danno), manifestazioni etc, che non possono stare zitti.
Vedremo come andrà a finire. Pronostici, commenti, suggerimenti etc sono i benvenuti :) E scusate il piccolo sfogo, scritto male (lo ammetto) in più riprese, dopo l'ennesimo torto subito. Un pendolare disperato.
Tags: , , , , , ,


Powered by Qumana