mercoledì 3 marzo 2010

Un bellissimo esempio di descrizione di un software

Vagando per i pacchetti disponibili per la mia Ubuntu Karmic sono incappato in questa descrizione assolutamente notevole:

"Surfraw - Shell Users' Revolutionary Front Rage Against the World Wide Web (il fronte rivoluzionario degli utenti della shell si avventa contro il World Wide Web).

Surfraw fornisce un'interfaccia unix veloce a riga di comando per una varietà di popolari motori di ricerca WWW e per altri artifatti di potere. Rivendica google, altavista, dejanews, freshmeat, research index, slashdot e molti altri dalle mani dei falsi profeti, dai territori infedeli infestati dal morbillo e pieni di form HTML, mettendo queste meraviglie dove veramente devono stare, ben radicati nel cuore di Unix, come estensioni sacrosante della shell.

Surfraw astrae il browser dall'input. Fare questo permette al browser di fare ciò che è bravo a fare. Navigare. L'interpretazione di moduli è lasciata alla shell poiché è quello che essa, e gli uomini, sono buoni a fare. In combinazione con browser testuali incrementali, come links, w3m (o anche lynx) e screen(1) oppure netscape-remote, un liberatore Surfraw è capace di velocità di ricerca che lasciano gli idolatri della disgustosa GUI a bocca aperta dallo sgomento e dalla meraviglia."