sabato 7 aprile 2012

Wikipedia: Openstreetmap al posto di Google Maps


Da anni ormai il sistema di cartografia più conosciuto è Google Maps. Non sono giorni buoni però per questo popolarissimo servizio. Apple ha appena dichiarato che il suo servizio iPhoto si collegherà non più a Google, ma al più libero OpenStreetmap. Stessa notizia per Foursquare. Ed ora anche Wikipedia si trasferisce al nuovo sistema di cartografia online.
Ma cos'è OpenStreetMap? È un sistema di cartografia tale e quale a Google Maps, ma con sistemi differenti. Innanzitutto il suo software è completamente opensource, il che lo rende un sistema completamente libero. Inoltre l'intera collezione cartografica deriva dai contributi liberi della comunità. Chiunque può registrarsi e aiutare il progetto, diventando dei tecnologici Mercatore.
Ma cos'ha portato applicazioni così importanti ad abbandonare Google Maps? In primis il fatto che Google sta progettando di far pagare ai siti con maggior traffico l'uso del suo servizio di mappe. E per siti che si appoggiano alle donazioni questo può essere un problema.
Inoltre, almeno per quanto riguarda Wikipedia, il sistema di OpenStreetMap è più vicino come procedimenti e ideali al proprio, senza scontrarsi con gli ideali di una comunità intrinsecamente aperta.
Google Maps sta perdendo importanti clienti. Rivedrà le sue strategie o continuerà per la sua strada?

Via Techchrunch