martedì 27 aprile 2010

Addio vecchio Floppy

Ebbene sì, i tempi cambiano, e si sa che in informatica pochi anni vogliono dire molto, anche progressi notevoli. Pochi si rendono conto che fino a qualche anno fa era impensabile portarsi qualche Gb di memoria attaccato al portachiavi. Eppure ora le chiavette da 2 o 4 Gb le vendono a prezzi irrisori.
Purtroppo ogni nuova tecnologia implica il tramonto di una tecnologia più vecchia. È notizia di pochi giorni fa che Sony ha deciso di mandare in pensione il buon vecchio floppy (Ad esempio su Punto Informatico). Dal 2011 in Giappone non ci saranno più floppy in vendita sul mercato Nell'era delle memorie flash questo oggetto è oramai inutilizzato. In un taschino stanno tranquillamente alcuni Gigabyte, su cui possiamo portare tutti i nostri dati o addirittura installare un sistema operativo avviabile direttamente dalla memoria.
Pochi si ricordano di quel buffo pezzetto di plastica che aveva un buco tutto suo nel case del nostro pc, con quel "tlac" caratteristico. Quanti di noi li hanno smontati per carpirne i segreti. Quanti installavano addirittura i propri video game inserendone in sequenza 3 o 4 (mi ricordo il primissimo FIFA o i mitici Goblins). E si dividevano addirittura i file compressi perchè quei miseri 1.44 Mb erano sempre pochi. Quando poi bisognava fare i dischi di avvio di un sistema (io li facevo per linux, si parla della Mandrake 7.2) si facevano i salti mortali per far stare tutti i moduli del kernel necessari all'avvio...
Cosa vi ricordate voi dei vostri floppy? Ricordiamoli con le nostre storie e i nostri aneddoti.

P.S.: Come dice Paolo Attivissimo, Sony non ha decretato la fine vera e propria del floppy, anche considerato il fatto che non è l'unica produttrice nel mondo. Di certo però, almeno a mio avviso, il fatto che l'inventore del floppy lo levi dal mercato è un segnale molto forte del fatto che il floppy oramai è più che in disuso e presto, temo, sparirà dalla circolazione. Già oggi non è facile trovarne una scatola

Tag Technorati: , , , , ,