lunedì 1 novembre 2010

Aggiornatevi con Google Reader

A tutti piace leggere che succede nel mondo. Il modo migliore, si sa, é leggere più fonti diverse. Immaginate quindi di andare all'edicola e comprare 2 o 3 quotidiani nazionali, più un paio di stranieri. Lasciando perdere il peso sul portafoglio (giusto i nostri bravi parlamentari se lo possono permettere), é eclatante la scomodità e l'impatto sull'ambiente di tale mole di carta. Se a questo aggiungete le varie passioni (calcio, cucina, modellismo, pesca...) la faccenda si complica. L'ideale sarebbe assoldare un omino che va a prendere i giornali, ve li organizza, e vi passa le notizie.
Fortunatamente scoprite che molte notizie si trovano su internet. I siti dei quotidiani che vogliamo leggere, il blog di cucina, il blog di quello scapestrato studente di fisica malato di tecnologie, ben presto scoprirete un mondo nuovo. Aggiungete il passaparola dei vostri contatti e amici. Alla fine vi troverete di sicuro a scrivere come dei pazzi gli indirizzi sul vostro browser o a tentare di ricordare come si chiamava quel blog di manicure. Ci serve di nuovo quell'ometto di prima, magari dentro al pc.
Quell'ometto esiste in realtà, chiamatelo news reader, feed aggregator o aggregatore di notizie, la sostanza é sempre la stessa. Di esempi ce ne sono a bizzeffe, sia software da installare sul proprio pc che comode applicazioni web. Una di queste ultime é Google Reader.

BigG ci ha fornito di questo comodo strumento per semplificarci la vita di lettori. Un account Google ci basta per accedere a questo servizio e, una volta iscritti, é semplice aggiungere le nostre fonti. Basta un click su Aggiungi feed e un copia-incolla dell'indirizzo del feed RSS desiderato, oppure andare a vedere cosa suggerisce Reader stesso. Il tutto amabilmente organizzato in etichette.
Ma non finisce qui! C'é tutta una parte social che vi aspetta! Potete segnare news che ritenete importanti, indicare quelle che vi sono piaciute, seguire altri utenti e condividere con loro e su Buzz quelle che volete far girare.

Un ottimo strumento per chi vuole rimanere sempre aggiornato. Magari evitate di farvi prendere dal ca##eggio compulsivo in orario di lavoro. O il vostro capo si arrabbia.