mercoledì 30 giugno 2010

Postare su Blogger tramite email

Uno dei motivi più eclatanti per cui non scrivo sui miei blog é la pigrizia nell'aprire il client, o l'addon di Firefox o, lo so che é peggio, il sito stesso del blog. Troppi passaggi, programmi troppo pesanti o addon che rendono Firefox un elefante. Mi serviva qualcosa di decisamente più veloce e utilizzabile.
Ed ecco l'idea geniale: ma non si potrà fare via mail? Una brevissima ricerca su internet mi ha dato la risposta affermativa. Il sito stesso del supporto di Blogger spiega come fare. Dalla bacheca del vostro account di Blogger andate nelle Impostazioni del blog che vi interessa. Entrate nella sezione Email e cercate la zona di Mail-to-Blogger. Qui l'unica cosa che dovete fare é inserire una parola segreta ottenendo un indirizzo del tipo utente.parolasegreta@blogger.com. Ogni email che arriva a questo indirizzo sarà pubblicata immediatamente (o salvata nelle bozze a seconda dell'opzione scelta).
A questo punto rimane come strutturare l'email. Innanzitutto l'oggetto della mail diventerà il titolo dell'articolo, mentre é buona norma terminare l'articolo con la keyword #end, onde evitare l'inclusione di firme automatiche etc. E per la formattazione? Se la mail é in formato HTML, Blogger cercherà di inserire il maggior numero di tag compatibili, ad esempio <strong>, etc. Una mail in puro testo sarà processata come puro testo, senza il riconoscimento di eventuali tag HTML. Per l'aggiunta di immagini é sufficiente inserirle come allegato. Non ho ancora provato, ma forse é possibile inserirle nel testo, farò esperimenti a breve. Nel caso vogliate modificare il codice HTML, purtroppo (ed é questa l'unica pecca) é necessario utilizzare un client che permette la modifica del codice sorgente della mail. Non ho idea di come sia la questione delle tag, l'unica alternativa per ora é la modifica postuma tramite una breve visita sul sito di Blogger.
L'intero articolo é stato scritto usando il mio fido Nokia 770 e il suo client mail integrato. Certo, il client che usavo precedentemente era decisamente più flessibile e potente (Maemowordpy, con inclusione di tag, link tecnorati, backlinks, tag html veloci, etc) ma pesante rispetto a questa soluzione. Penso che lo terrò solo per gli articoli più complessi.
Un'ultima informazione: esiste un plugin per avere la stessa cosa su wordpress, penso che a breve sperimenterò e riferirò.